Più celebri d’Italia

Quando si parla di informazione in Italia, non è possibile evitare di citare alcune riviste realmente importanti per quanto riguarda il panorama socio-economico e politico italiano. Sono molte le riviste e periodici tra le quali scegliere in Italia, ma alcuni nomi sono certamente più celebri di altri quando ci si presenta all’edicola ed è il momento di scegliere cosa leggere.

Il primo nome che viene in mente è la rivista Panorama, si tratta di un settimanale che vide la sua nascita nel 1939 a Milano. Si tratta della rivista più letta a livello nazionale, probabilmente anche grazie alla decisione di tenere un profilo neutrale e moderato. Per molto tempo è stata una finestra informativa inerente a tutto ciò che succedeva nel Paese tenendo sempre un punto di vista nazionale. Quando venne acquistato da Silvio Berlusconi furono molti i giornalisti che ebbero problemi al riguardo, per questo si susseguirono una serie di scioperi. Com’era prevedibile, nel corso dell’ultimo periodo la rivista ha iniziato ad avvicinarsi pericolosamente all’idea del Cavaliere.

Un’altra rivista realmente importante in Italia è L’Espresso, periodico fondato a Roma nel 1955 e originariamente proprietà della famiglia Olivetti. Si trattava di una delle famiglie più rilevanti della scena economica italiana, e probabilmente una delle famiglie più influenti in tutta la storia della nazione. Dopo un cambiamento radicale nella visione politica della rivista, con una tendenza decisa verso la sinistra, i proprietari decisero di vendere le proprie quote al direttore de “La Repubblica”, Scalfari. Al termine degli anni ’80, L’Espresso e Panorama finirono a far parte di Mondadori, anche se L’Espresso ne fece parte per poco tempo dopo una divergenza di opinioni prolungata tra Silvio Berlusconi e Carlo de Benedetti fu proprio quest’ultimo ad aggiudicarsi la rivista.

La rivista Oggi è un altro periodico molto importante in Italia, fondato nel 1939 a Milano dalla famiglia Rizzoli. Si tratta di una rivista settimanale e concentra i suoi sforzi sul gossip, anche se tentando sempre di evitare gli eventi più scandalosi. Oltre a questo, molto spesso dedica ampio spazio a tematiche sociali e politiche. Uno degli aspetti più celebri di questa rivista è il suo taglio fotografico e la scelta di pubblicare foto solamente in accordo a tale stile.

La rivista Chi può essere considerata relativamente nuova per quanto riguarda il mercato italiano, dato che venne pubblicata per la prima volta nel 1995 e da allora continua a focalizzare la sua attenzione sul gossip e gli scandali amorosi più caldi, senza perdere mai l’opportunità di pubblicare foto imbarazzanti. È certamente una rivista molto meno conservatrice delle più celebri “Gente” e “Oggi”, normalmente il pubblico che preferisce questa tipologia di rivista non ama leggere gli articoli, ma bensì apprezzare le foto per scoprire cosa stiano facendo i VIP.

La rivista Gente venne fondata nel 1957 a Milano, seguendo le orme e il successo della rivista “Oggi”. Si tratta di una rivista in pieno stile americano, dedicata alle persone comuni che amano interessarsi di quello che succede nel mondo dello spettacolo.